venerdì 22 giugno 2012

La SARRACENIA PSITTACINA: pianta pappagallo!


 

Anche la Sarracenia psittacina, è una specie che fa parte del grande genere delle sarracenie!

Il suo nome deriva dal greco antico: psittakòs, che significa pappagallo; appunto per la somiglianza dei suoi ascidi al becco di un pappagallo...

  

Questa pianta carnivora, produce trappole ad ascidio con una forma singolare: la parte finale dell'ascidio, è sormontata da una sorta di cupola che chiude la trappola. Rimane aperta solo la bocca della trappola, chiamata: PERISTOMA.


apertura dell'ascidio - peristoma - areolature




 Il peristoma di tutte le sarracenie, è cosparso di sostanze nettarifere; si trova infatti atto alla produzione di nettare con la funzione di attirare le prede e farle scivolare all'interno della trappola.






 Gli insetti, vengono anche imbrogliati dalle areole (fenestrature traslucide) presenti all'imboccatura dell'ascidio, che gli fanno pensare a delle possibili vie di uscita!


Gli insetti capitati nella trappola, rimangono bloccati all'interno dell'ascidio per mezzo di peli fitti rivolti verso il punto di crescita della pianta attendendo di essere digeriti :( 


la mia Sarracenia psittacina



Come al solito, queste curiose e geniali piante insettivore, riescono a intrappolare alcune prede; assicurandosi dei buoni pasti!







Nessun commento:

Posta un commento